Premio Area Cultura d’Impresa

llllllllllllllllllllllllllllllllll

 

LLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL

Il Premio è stato assegnato a  Neuron Guard per la capacità di coniugare ricerca medico scientifica  e  operatività  allargando la visione dai casi specifici alle necessità più ampie di applicazione .

Il percorso attivato  e soprattutto l’impatto potenziale di tale strumentazione acquisisce valore di innovazione sociale  perché oltre alle funzioni intrinseche del dispositivo quali quelle di monitoraggio e diagnostiche permetterà una riduzione dei costi gestionali e welfare nonché innesco di produzioni alternative quali quelle eco-responsabile riducendo gli impatti e le emissioni.

Premio Area Cultura del Territorio

llllllllllllllllllllllllllllllllll

 

LLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL

Il Premio è stato assegnato ad  Y-BootPlan  per la potenzialità di innescare coinvolgimento  e  far confluire le energie dei giovani dai 18 ai 30 anni  in un modello operativo che implica in primis voler essere il “cambiamento che si vuole nel mondo”.

Il percorso integrato immaginato  è il valore di innovazione sociale  che viene riconosciuto all’Idea  perché permetterà di sviluppare  aree di conoscenza  e partecipazione diretta dei giovani nelle comunità  innescando  cambiamento positivi a partire dalle micro – condivisioni .

Premio Area Cultura del Linguaggio Artistico

llllllllllllllllllllllllllllllllll

 

LLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL

Il Premio è stato assegnato ad  Officine Culturali per la capacità di immaginare e  l’impegno a realizzare un modello di valorizzazione del patrimonio culturale che abbatte le barriere più importanti di una Società: le barriere sociali.

I percorsi di  partecipazione innescati nell’ambito delle comunità  coniugando l’ascolto e la progettazione  diretta di percorsi di conoscenza  dei contesti abitativi acquisisce valore di innovazione sociale per l’ulteriore valore generato dal progetto in sé ovvero : la possibilità data alle comunità di conoscere meglio se stesse attraverso la conoscenza della complessità storica e il lavoro di progettazione su futuri condivisi che apre la via ad un livello di accoglienza verso il pensiero degli “altri”.