Presso: STAGE10, SALA AVANCORPO

SIS-Social Innovation Society e Stati Generali dell’Innovazione hanno co-creato e condiviso il testo base della Carta Internazionale dei Diritti Digitali. Il testo – tradotto in più lingue – viene condiviso via WIKI per dare opportunità di integrare, correggere, eliminare. Il documento finale sarà presentato il 14 novembre in sessione plenaria di fronte a parterre di stakeholder di riferimento e prevederà un ulteriore momento operativo con pitch di approfondimento. Si ispira ai valori di : libertà, uguaglianza, cittadinanza e solidarietà che sono espressi in tutte quelle Carte che hanno definito e sottolineato, nel corso dei secoli, l’identità dell’essere umano. La visione di questa Carta si fonda sul fatto che le nuove tecnologie hanno dato vita ad un nuovo ecosistema che ha modificato e generato nuove forme di relazioni, di stili di vita, di nuovi paradigmi culturali e che questo nuovo ecosistema, che oggi facciamo coincidere con Internet, possa un domani manifestarsi in altre forme digitali e quindi l’obiettivo è stato quello di riconoscere, che i diritti di accesso, utilizzo e gestione vanno al di là del modello-strumento digitale che si utilizza in un determinato periodo storico.

pulsante cocrea