PERCHÉ  PARTECIPARE

SIS dal 2012 lavora con Scuole secondarie superiori ed Università per sensibilizzare le giovani e i giovani sui temi e le sfide globali, condividendo  strumenti che consentano loro di creare un proprio percorso di apprendimento e approfondimento attento agli impatti che le azioni possono generare come persona e come professionista.

Obiettivo:

  • Costruire con le nuove generazioni un Paese economicamente solido, sano dal punto di vista ambientale e culturale, aperto alle innovazioni, alle contaminazioni e alle filiere globali.
  • Innescare un processo formativo attraverso l’esperienza attiva di chi già opera quotidianamente
  • Contaminare gli esperti con la visione di chi agisce o innesca i fenomeni di cambiamento

 Come:

In quest’ottica stiamo invitando a SIAround  sia i giovani delle scuole secondarie superiori  che gli universitari che non hanno mai fatto un’esperienza di lavoro o di partecipazione attiva avranno il ruolo di Reporter/Mappers.

In una società abituata a dialogare sui Social Network  gli studenti  potranno sperimentarsi in un ruolo nuovo:

Secondarie Superiori  saranno i  Mappers dei Millennium Goals

  1. L’Arte di mappare fotograficamente o altro le idee di innovazione sociale raccontando in un modo diverso la loro visione di risposta alle sfide del Millennio che siano in ottica di  città/comunità – impresa – pubblica amministrazione – ricerca – arte…

Università saranno Reporter della Road Map tavoli e Contaminatori

  1. parteciperanno ai tavoli in versione “ascolto” e report del lavoro dei tavoli
  2. contribuiranno ai lavori in veste di  “contaminatori ”  portando la loro visione e contribuiti aggiuntivi  alle idee prodotte dai tavoli.

Processo / Target:

Nuova immagine (2)

Gli studenti  e le studentesse che parteciperanno a questo processo con  i loro  contributi   entreranno de facto in  un percorso  di  consapevolezza e  nuovo modello di  “essere imprenditori di se stessi”  concorrendo  con le loro idee  e nuovi parametri e valori ad  una crescita locale, sviluppo nazionale e sfide globali .

Gli esperti, e gli adulti dovranno lavorare molto per cambiare il paradigma :

  • dall’attuale che vede in primis Economia – Politica – Cultura
  • al futuro  che vedrà  Cultura (di Impresa – Territorio –Linguaggio artistico) –  Politica – Economia

mentre l’anticipare modelli di collaborazione e condivisione di genere e  intergenerazione  attiverà contributi e opportunità tali da far  accelerare i processi per cui l’interesse/bene delle nuove filiere coinciderà con gli interessi di “senso comune”  delle Community  grazie alla sensibilità e all’ascolto diverso che hanno  innescato e innescheranno i fenomeni di cambiamento del Millennio e di cui i giovani sono spesso i portavoce.